Poker la scelta del tavolo prima di acquistare lo stack.

Poker la scelta del tavolo prima di acquistare lo stack.

Il tavolo è la prima cosa da scegliere con cura: l’obiettivo è trovare quello più adatto alle proprie caratteristiche prima di acquistare lo stack*.

*Lo stack è quanti soldi hai in una partita di poker.

I tavoli cash variano in base al costo di buio e contro buio e vanno da 0,01/0,02 fino 10,00/20,00 euro.
L’investimento deve essere sempre proporzionato allo stack che si andrà ad acquistare: questo vuol dire che se si intendono spendere 10 € di chips, sarà meglio sedersi ad un tavolo da 0,10/0,20 piuttosto che ad un tavolo da 1/2.

In questo modo si avrà più libertà di movimento e non si correrà il rischio di finire subito committed, cioè di essere costretti fin dalle prime mani a rilanciare o chiamare any two cards (con qualunque combinazione di partenza), subendo il gioco di avversari con stack superiore.

RANGE DI CARTE DA GIOCARE

Nelle prime fasi è consigliabile un atteggiamento più conservativo possibile, limitandosi a giocare solo le carte di cui siete sicuri.

Questo eviterà di perdere parte del vostro stack in piatti in cui si è entrati solo per curiosità o per una errata valutazione di una mano che in seguito non è stata adeguatamente protetta contro le puntate o i rilanci degli avversari.

COME RICONOSCERE UN GIOCATORE LOOSE PRIMA CHE INIZI A GIOCARE

Quando vi sedete ad un tavolo di poker cash online viene generalmente chiesto se si desidera pagare subito il blind o se si preferisce aspettare il proprio grande buio per entrare in partita.
La maggior parte dei giocatori aspetta sempre che i bui seguano il corso naturale del gioco, visto che non c’è motivo di pagare quando si è a poche mani dal proprio turno.
Se un giocatore irrompe nella partita pagando subito il buio, senza attendere neppure una mano, si potrà essere praticamente certi di aver appena dato il benvenuto ad un nuovo player loose… da stuzzicare a dovere.

USARE I CASH GAMES ONLINE A PROPRIO VANTAGGIO

Il poker online è molto diverso da quello live. Nel poker live, una volta entrati in un casinò, ci si trova subito davanti a una vasta scelta di tavoli sui quali giocare partite cash. Normalmente, per poter ottenere un posto al tavolo, si segna il proprio nome in una lista e si attende di essere chiamati per giocare al tavolo assegnato (senza la possibilità di scegliere dove sedersi e chi/cosa evitare).
Online, le cose sono diverse. Grazie alle moderne poker room si dispone sempre di un gran numero di tavoli con partite di poker cash, oltre alla possibilità di osservare i tavoli per scoprire di quanti soldi dispongano i giocatori, quanti flop vengono visti ogni ora e qual è il pot medio. Tutte informazioni fondamentali che possono aiutare nella scelta del tavolo più adatto alle proprie capacità e finanze.
Quando ci si imbatte in un tavolo con pot medi molto alti, si dovrebbe essere in grado di capire se ci si trova al cospetto di giocatori loose, pronti a giocare in modo “generoso”, senza centellinare le proprie chips: scelta perfetta se, al contrario, si è pronti ad adottare un atteggiamento tight. Bisogna però tener ben presente che spesso le statistiche di un tavolo possono essere viziate anche da un solo giocatore in tilt, che vede tutte le mani fino alflop, rendendo l’azione molto loose. Si potrebbe essere indotti a pensare “Odio giocare contro player loose” – ma chi lo fa non si rende conto di quale miniera d’oro questi possano rappresentare.
Se si gioca un cash game contro un gruppo di avversari tight, l’unica possibilità di vincere un pot è data dalle carte. Con un giocatore loose invece, sapendo come gestire il tempo e giocando molto chiusi, si avrà senza troppi problemi la possibilità di far lievitare il proprio bankroll.

NON INCOLLATEVI ALLA VOSTRA SEDIA

Il poker online offre la possibilità di sedere al tavolo, abbandonarlo e provarne uno nuovo a proprio piacimento. Non bisogna “innamorarsi” della propria sedia: se il tavolo non sembra essere quello buono o ci si trova davanti a troppi giocatori tight, allora è bene cambiare. È sempre consigliabile fare un piccolo giro dei tavoli disponibili nella room, in modo da trovare quello più adatto al proprio gioco, usando il poker online a proprio vantaggio e senza aver paura di continuare a cambiare, fino a trovare il tavolo più adeguato.
Soprattutto quando le cose incominciano ad andare male, è sempre bene domandarsi: perché rischiare di tiltare quando un tavolo facile è probabilmente a portata di click?

IMPARATE A LEGGERE I BUY-IN DEGLI AVVERSARI

Nelle partite cash di No-Limit Texas Hold’em i buy-in possono essere massimi o minimi: quando si cerca un tavolo al quale giocare, è consigliabile puntare sempre a quello con molti buy-in minimi. Qualsiasi giocatore che conosca anche superficialmente il poker, infatti, entra sempre con buy-inmassimi perché:

  1. Un bankroll consistente mette sempre paura ai nuovi giocatori del tavolo e li porta a pensare di trovarsi al cospetto di un player esperto.
  2. È bene disporre sempre di denaro sufficiente per coprire qualsiasi avversario nel caso ci si dovesse trovare con il punto nuts in mano.

I player meno bravi, al contrario, tendono ad entrare con buy-in minimi e questo li porta a comportarsi in maniera più loose visto che, in fondo, non hanno molto da perdere.

SAPER ABBANDONARE IL GIOCO IN PERDITA

Quando si arriva ad essere in grado di abbandonare una partita di poker cash dopo aver perduto un pot consistente, allora si è ad un passo dal diventare un giocatore veramente solido.
Comportarsi in questo modo, infatti, richiede grandissime capacità di autodisciplina visto che, in condizioni simili, il primo impulso inviato dal cervello è quello di restare in gioco e continuare fino ad avvicinarsi quanto più possibile al pareggio.
Come pensate che i casinò riescano a guadagnare tanti soldi? Il cervello consiglia di giocare fino al pareggio, la mente perde lucidità … ed il portafogli dei giocatori si svuota in un attimo.
Ogni giocatore di poker perde: è parte del gioco; ma è imparando a lasciare un tavolo in perdita e senza troppi rimorsi che ci si avvicina a vittorie importante e bankroll di dimensioni più che rispettabili.

Texas Hold’em No Limit: Giocare aggressivo se vicini ai bui

Mettiamo da parte la teoria per un po’! E’ ora di tornare di nuovo a fare della pratica e di mettere “sul campo” tutto ciò che si è letto ed imparato sul Texas Hold’em No Limit.

Di seguito vengono illustrate le istruzioni per giocare in maniera forte e decisa quando si è vicino ai bui. Se si comprende in pieno le modalità di questo tipo di giocata, nel Texas Hold’em No Limit, si arriverà con il tempo a trarre un forte profitto.

Nel Texas Hold’em No Limit, se siamo nelle posizioni finali e nessuno è ancora entrato nel piatto, abbiamo la possibilità di rubare i bui.

Rubare i bui:

E’ una tecnica che consiste nel effettuare un rilancio sostanzioso anche con carte non particolarmente belle e di prendere i soldi del piccolo buio e del grande buio dopo che loro hanno foldato.

Nel poker, più si è vicini al bottone e più sono le probabilità di rubare i bui nel lungo periodo: ad esempio con una mano come A-10 possiamo fare un rilancio per prenderci i bui da una posizione finale, ma se siamo sul bottone possiamo permetterci di rilanciare anche con mani come Kx. Il motivo è semplice, ci sono solo due giocatori che devono decidere se vedere o meno il nostro rilancio e anche se uno dei due chiama saremo sempre gli ultimi a parlare.

Un fattore da ricordare è quello di rubare i bui rilanciando sempre allo stesso modo, indipendentemente dal tipo di carte che si nasconde: deve esserci lo stesso raise sia per K-2 che per AA, in modo da poter mimetizzare la mano che stiamo nascondendo. Gli avversari non trarranno indicazioni e renderà loro difficile il call perché non sapranno mai se la nostra mano è marginale o molto bella.

Questa tecnica non necessita sempre del fold immediato dei giocatori dopo di noi. Può capitare che qualcuno chiami il rilancio per cercare di fare il punto sul flop, ma la maggior parte delle volte, nel Texas Hold’em No Limit, farà check e ci lascerà la parola nel secondo giro di puntate. Anche se non abbiamo una mano particolarmente bella e non abbiamo centrato nulla al flop dovremo puntare di nuovo per mostrare forza. A questo punto la maggior parte delle volte vinceremo il piatto, che nel frattempo è diventato più grosso dei semplici bui.

Non si può comunque pensare che questa strategia sia sempre così semplice. Ci sono casi in cui possono nascere alcune difficoltà. Questi casi sono descritti nelle situazioni seguenti.

  • Se subiamo un controrilancio, controrilanciamo di nuovo con mani tipo AK e QQ e facciamo call con AA e KK per rilanciare al giro seguente. Facciamo call con un’altra coppia in mano quando vogliamo cercare il tris al flop.
  • Supponiamo di essere sul bottone e rilanciamo per primi: se qualcuno controrilancia comportiamoci come nell’esempio di prima aggiungendo mani come JJ e 10-10 al nostro controrilancio.
  • Siamo i primi a puntare e lo SB ci rilancia: aggiungiamo mani come AQAT e le altre coppie alle nostre mani per controrilanciare.
  • Siamo i primi a rilanciare dal BB. Se siamo controrilanciati comportiamoci come nel caso di prima, tranne che rilanciare anche con AK.
  • Se c’è stato un rilancio e un controrilancio, dovremo controrilanciare anche noi con AK e fare un call per AA o KK per poi rilanciare nei prossimi giri. Facciamo call con altre coppie solo per tentare il tris al flop.

 

AK e QQ

Ci si può chiedere perché giochiamo AK in modo così forte e magari foldiamo QQ quando vediamo che cercare un tris è improbabile. Se proviamo a pensarci, QQ contro Ak è favorito al 57%: la ragione è che sono tutte e due mani dominate da AA e KK, ma le probabilità di trovare contro una di queste 2 quando si ha AK sono molto minori (6 contro 12). Giocando AK molto aggressivamente, obbligherà molti giocatori a fare fold con coppie più piccole e anche con AK o addirittura KK se si tratta di un avversario più debole.

Stile di gioco degli avversari

Abbiamo sempre supposto di essere contro a giocatori standard, ma nella pratica non è sempre così perché ogni avversario ha un suo stile di gioco. E’ necessario sapere variare e adattare il gioco ad ogni tipo di caratteristica per poter massimizzare i profitti contro ognuna di esse. Per fare un esempio, un avversario aggressivo rilancerà con mani anche non molto belle: dovremo prepararci ad andare contro di lui con una varietà di mani più ampia. Al contrario contro un giocatore solido, possiamo rilanciare solo con una mano estremamente forte.

Quando si tenta di rubare i bui, nel Texas Hold’em No Limit, si vedranno vincere o perdere molti soldi. Per massimizzare i guadagni, bisogna sapere capire il momento giusto per farlo e allo stesso modo capire quando è il momento giusto per andarsene. Non è facile giocare in queste situazioni ed anche i più forti commettono errori, ma quando si incomincia ad avere le sensazioni giuste il bankroll sarà sicuramente in rialzo.

NL: come giocare tight aggressive

Ci sono tanti tipi di giocatore nel Texas Hold’em, ma quello che di sicuro rende di più è il tight aggressive. E’ ovviamente uno stile di gioco che deve essere modellato a seconda degli avversari che si incontrano, ma se si gioca in modo solido e disciplinato avremo delle ottime fondamenta da cui partire.

Inizialmente è buona cosa partire giocando su tavoli da 6 persone, perché ci sono meno variabili e perché in questo modo si riesce a raggiungere una certa struttura di gioco in meno tempo.

Comincia a specializzarti nel giocare le tre posizioni prima del bottone e segnati come comportarti in quelle situazioni.

Di seguito sono elencati alcuni esempi:

  • Con 2-2, se c’è stato prima un rilancio chiama solamente se pensi che sia vantaggioso cercare il set al flop.
  • Con AJ, cerca di essere aggressivo rilanciando fino a 4 volte il BB e se vieni controrilanciato abbandona la mano.
  • Con AK, rilancia 4 volte il grande buio e segui un eventuale piccolo controrilancio. Se poi l’avversario punta ancora e non centri niente al flop fai un fold. Nel caso in cui il controrilancio sia più grosso, controrilancia di almeno tre volte la sua puntata.

E’ importante scriversi qualche appunto anche su come affrontare il secondo giro di puntate. Ad esempio dopo aver rilanciato preflop con AK e dopo aver mancato il flop dovrai puntare di nuovo se ti trovi contro un solo giocatore. Diversamente contro più giocatori dovrai avere un po’ più di prudenza. Come comportarsi invece quando si ha 99 e al flop c’è un A contro 2 o 3 avversari?

Riportare su un foglio le istruzioni da eseguire porta qualche vantaggio.

Per prima cosa:

  • Si può prendere il tempo necessario per riflettere
  • Visitare forum di poker per chiedere consigli ad esperti.
  • Considerare le statistiche

In questo modo si riuscirà a prendere le decisioni corrette più volte in circostanze diverse.

Secondo:

  • inizialmente sarà difficile ricordarsi quale sia la giocata consigliata nella posizione in cui ti trovi. Le istruzioni ti aiuteranno a seguire la tua strategia.

Terzo:

puoi trovarti facilmente a giocare in un modo diverso da come avevi pensato in una determinata situazione.

Ad esempio dopo continui controrilanci con coppie medio-alte nei confronti di un giocatore in posizione finale ci si può ritrovare con pochi soldi e quindi a perdere fiducia per questo tipo di strategia. Controllare i propri appunti di sicuro aiuta a continuare a far ciò che si riteneva essere la giocata migliore.

Con il passare del tempo queste istruzioni diventeranno più precise e dettagliate e di pari passo migliorerà il tuo modo di giocare e il tuo profitto orario.

Molti giocatori online sottovalutano questo aspetto a discapito dei pochi che invece trascrivono istruzioni sul come giocare. Questi giocatori sanno che avranno un aiuto costante per migliorare li proprio bankroll.

In conclusione tieni sempre in considerazione che quello che rende il questo gioco di carte estremamente interessante è il fatto che qui la bravura del giocatore conta eccome. In poche parole non basta conoscere in linea teorica le regole ma si deve anche saperle applicare e anche bene, altrimenti non si vince e, anzi, si perde.Quindi prestate molta attenzione.

Info sull'autore

ladygaming administrator

Napoli